Oggi 3 Agosto alle 12:00 è stato presentato il primo fontanello di Acqua a Calci.

L’impianto è stato installato nel parcheggio di via Brogiotti. Il sindaco: “Tassello importante per migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

Ecco le prime parole del Sindaco Massimiliano Ghimenti (fonte Facebook):

Un progetto iniziato con la precedente amministrazione, che aveva individuato l’area della Certosa. Noi abbiamo ottenuto da Acque l’erogatore per la Certosa e chiesto che il FONTANELLO DI CALCI fosse in centro.

Stamani lo abbiamo finalmente inaugurato. Per Calci significa meno plastica e circa 180.000€ di risparmio -stimato- per le famiglie.

Comunicato ufficiale:

CALCI – “Siamo orgogliosi di consegnare questo impianto alla città: è un tassello importante per migliorare la qualità della vita di tutti gli abitanti”. Il sindaco Massimiliano Ghimenti ha salutato così l’entrata in funzione del primo fontanello di acqua ad alta qualità del Comune di Calci. L’opera pubblica, realizzata dal gestore idrico Acque SpA nel parcheggio adiacente a via Brogiotti, è stata inaugurata questa mattina (mercoledì 3 agosto): tanti i cittadini che hanno sfidato il caldo pur di conoscere da vicino l’impianto che eroga gratuitamente l’acqua della rete idrica, resa più gradevole dal punto di vista organolettico da un sistema di filtraggio e disinfezione che elimina il cloro senza tuttavia modificarne le caratteristiche chimico-fisiche.

Il primo cittadino si è detto soddisfatto anche per la collocazione del fontanello in un punto strategico: da via Brogiotti transitano infatti gli atleti dei vicini campi sportivi e gli alunni della scuola che da qui si dirigono in palestra: sono insomma le giovani generazioni cui per prime è rivolto il messaggio di sensibilizzazione verso l’ambiente e di rispetto della risorsa idrica. Concetti ripresi anche da Giuseppe Sardu: “Ogni inaugurazione – ha spiegato il presidente di Acque SpA – è un’occasione di festa: queste opere sono molto apprezzate dalla popolazione e sono il risultato di un lavoro impegnativo svolto interamente all’interno del Gruppo Acque. Il fontanello è una possibilità di risparmio per le famiglie, ma anche un momento in cui ritrovare quella socialità che è sempre appartenuta ai nostri territori. Unisce sostenibilità ambientale, competenze e attenzione al cittadino: per questo – ha concluso Sardu – riteniamo il fontanello la migliore testimonianza del nostro lavoro quotidiano”.

Le prime impressioni dei cittadini presenti sono state estremamente positive: assaporando l’acqua erogata dall’impianto ne hanno esaltato il gusto gradevole e la freschezza, dicendosi più che sicuri di utilizzare il fontanello in futuro per periodici rifornimenti per uso domestico. Proprio questo è lo scopo dei fontanelli, che rientrano nel progetto “Acqua ad Alta Qualità”, realizzato da Acque SpA in collaborazione con l’Autorità Idrica Toscana e con i comuni del territorio gestito: sensibilizzare i cittadini sulla bontà e sulla sicurezza dell’acqua potabile erogata dalla rete idrica. L’acqua di rubinetto, come quella del fontanello, è infatti un’acqua buona, sicura, controllata e a chilometro zero.

In media un fontanello di Acque SpA distribuisce 860mila litri di acqua ad alta qualità in un anno, per un contro-valore economico in acqua minerale di circa 180mila euro e per un risparmio ambientale di 23 tonnellate di plastica e 57 tonnellate di anidride carbonica. Con quello di Calci, Acque SpA ha toccato la significativa quota di 50 impianti distribuiti in tutto il Basso Valdarno. L’Azienda non ha però intenzione di fermarsi alla cifra tonda: in futuro saranno infatti realizzati altri erogatori pubblici in varie zone del territorio gestito.